Contratto affitto non registrato è nullo –

Contratto affitto non registrato è nullo –

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione ha sentenziato: “Il contratto di locazione non registrato è nullo ai sensi dell’art. 1, comma 346, della l. 30.12.2004 n. 311”.

Qualificando tale contratto come nullo e non più inefficace, come precedentemente definito dalla Corte di Appello, le norme applicabili sono quelle sull’indebito oggettivo sulla responsabilità extracontrattuale, ovvero quelle sull’ingiustificato arricchimento, come misura residuale.

Il principio di diritto enunciato nella pronuncia comporta che, in ipotesi di mancata registrazione del contratto, l’inquilino avrà il diritto di chiedere la restituzione di tutti i canoni di locazione, nonché l’impossibilità per il locatore di adire le vie giudiziarie per ottenere il pagamento di eventuali morosità.