I prezzi delle case superano del 3% il potere d’acquisto –

I prezzi delle case superano del 3% il potere d’acquisto –

I prezzi delle case in Italia dovrebbero scendere ancora del 3% per adeguarsi al reale potere d’acquisto degli stipendi. A dirlo è l’ultimo rapporto del settimanale The Economist, che ha evidenziato come il nostro sia il terzo Paese con i cali maggiori in termini annuali. Il modo di calcolo è denominato Price to income: si mette in relazione il prezzo di acquisto con gli stipendi medi. Con questa metodologia risulta che in Italia le case costano ancora un 3% di troppo. Rispetto allo scorso anno, i valori delle case in Italia sono scesi del 3,3%, il terzo calo dopo quello di Grecia ( -5,9%) e Singapore (-3,7%). Dal 2012, la discesa dei prezzi è stata del 13,6%.