Immobili abbandonati a causa delle tasse –

Immobili abbandonati a causa delle tasse –

Nel 2017 gli immobili “non idonei a produrre reddito” sono cresciuti del 3,2%. Secondo Confedilizia che ha elaborato i dati Omi, si parla di un +87% dal 2011 di immobili di categoria F2, ovvero in sostanza ruderi non soggetti a tassazione, che solo nel 2017 sono cresciuti del 9,8% annuo. “Si tratta di immobili appartenenti per lo più a persone fisiche per i quali i proprietari non sono in grado di far fronte alle spese di mantenimento e alla abnorme tassazione patrimoniale IMU-TASI – spiega il presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa – e che raggiungono condizioni di fatiscenza per il semplice trascorrere del tempo o, addirittura, a causa di atti concreti dei proprietari, che mirano così a liberarsi almeno degli oneri che comportano. È necessario fare qualcosa per salvare il patrimonio immobiliare italiano, restituendogli una minima capacità reddituale. Le strade possibili sono molteplici, l’unica da non percorrere è quella dell’inerzia”.