La BCE taglia i tassi

La BCE taglia i tassi

Dopo la decisione della Bce di tagliare i tassi di interesse per combattere l’assenza di crescita e il rischio di deflazione, l’ufficio studi ABI ha effettuato una simulazione per verificare i benefici che potrebbero ottenere i mutuatari.

In base a questa simulazione, per un mutuo ventennale a tasso variabile di 100mila euro (euribor a 3 mesi +120 punti base di spread) acceso nel 2008 il risparmio sulle rate oggi, con un tasso euribor a 3 mesi dello 0,15%, è di circa 300 euro al mese (nel 2008 il tasso euribor era pari al 4,6%)

Questo risparmio si ridurrebbe a 95 euro nel caso in cui questo mutuo fosse stato acceso nel 2004, per salire a 107 nel 2005, 170 nel 2006 e 262 nel 2007, fino al punto massimo del 2008 quando poi inizia la riduzione (71 nel 2009 e 46 nel 2010).