Metà dei condomìni è fuorilegge per l’impianto di riscaldamento –

Metà dei condomìni è fuorilegge per l’impianto di riscaldamento –

Al 1° gennaio del 2017  quasi la metà dei condomîni italiani sarà fuorilegge e rischierà sanzioni fino a 2.500 euro per ogni appartamento. Il problema è quello di adeguare gli impianti di riscaldamento alle regole sulla termoregolazione e contabilizzazione del calore, in pratica installare nella maggior parte dei casi apposite valvole in grado di regolare l’erogazione del calore da ogni singolo calorifero, evitando così gli sprechi. Un adempimento con un costo di circa 400/500 euro per ogni appartamento (meno della sanzione applicabile in caso di inadempimento), ma che richiede comunque almeno una perizia, due assemblee condominiali e un’attività di installazione. Ragion per cui, chi non ha già attivato le procedure non ha ormai più tempo per mettersi in regola entro fine anno. Ma una via d’uscita va trovata. E questa potrebbe consistere nell’impegno a non applicare sanzioni per i prossimi due anni a quei condomini che , pur non avendo ancora installato le valvole termostatiche, si siano impegnati in assemblea a farlo nel più breve tempo possibile.